Abbiamo rispettato la tua privacy! Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il traffico sul nostro sito. Ulteriori informazioni possono essere trovate nella nostra politica sulla privacy. Privacy Policy
Lo sapevate | 2018-09-06

Con quale frequenza deve essere controllata l’illuminazione d’emergenza?

Torna alla pagina principale

La piena efficienza dei sistemi di illuminazione d’emergenza deve essere un must – dopo tutto si parla di vite umane! Ciò rende ancora più importante che l'illuminazione di emergenza funzioni perfettamente in caso di emergenza, ed in proposito è altresì importante che le verifiche ed i controlli si facciano regolarmente.

In tal senso, la frequenza ed i controlli di stato in un sistema di illuminazione d’emergenza dipendono dal sistema impiegato.

Al fine di garantire la sicurezza funzionale, i corrispondenti obblighi dell’operatore sono regolati dalla norma UNI EN 11222 e dai vari decreti attuativi a seconda del tipo di edificio in cui taluni sistemi sono installati:

  • Controllo giornaliero del funzionamento relativo al sistema per l’illuminazione di emergenza
  • Manutenzione annuale secondo le istruzioni del fabbricante
  • Controllo manuale annuale delle funzioni dei dispositivi
  • Prova di durata annuale per le autonomie di esercizio richieste
  • Certificato di collaudo completo per almeno 3 anni di registro storico eventi
  • Controllo dell’illuminamento richiesto ogni 2 anni

Per garantire il corretto funzionamento dell'illuminazione di emergenza fin dalla data di avviamento dell’impianto, la legge prevede che l'intero sistema debba essere controllato secondo i parametri definiti, già durante la messa in funzione. Tra l'altro, vengono controllati gli elementi dell'alimentazione di sicurezza, il vano batteria e l’autonomia nominale d’esercizio richiesto. Anche la simulazione di una mancanza di rete rappresenta un passo importante durante il controllo del sistema.

Anche la documentazione a corredo è regolata dalla legge. Tutti i verbali creati durante le date di ispezione devono essere raccolti in un registro delle ispezioni.

Siccome oltre alla linee guida normative esistono anche vincoli legislativi, si consiglia di lavorare con un esperto che possa consigliarvi.

Tecnici di assistenza esperti possono utilizzare le loro conoscenze tecniche e normative volte ad adottare le migliori misure preventive ed evitare guasti e potenziali inconvenienti.

Ogni attività volta a garantire l’efficienza dei propri sistemi, garantisce inoltre un efficientemente energetico a lungo termine; non bastano sistemi di alta qualità e apparecchi di illuminazione performanti in tal senso. Altrettanto importante è la scelta ed il ruolo di un esperto e partner affidabile, flessibile e competente in termini di parole e fatti per garantire il rispetto della regole.

din-Sicherheitstechnik propone (anche e con piacere, insieme al vostro elettricista) un concetto di manutenzione unico e coordinato, sviluppato nell’ottica di un "life cycle thinking" olistico, perfettamente allineato alle vostre esigenze.

 

Qualora aveste ulteriori domande, contattateci! Saremo lieti di aiutarvi.

Kontaktieren Sie uns

Torna indietro